Che bel pacchetto!

I tuoi pacchetti saranno specialissimi grazie alla carta fatta a mano!

Procurati della carta da pacchi di vari colori, le tempere e poi cerca in casa, rovistando, oggetti che puoi usare per stampare su carta. Con le mani invece puoi realizzare piccole impronte… di piedi!

Immergi il pugno nel colore e premilo sulla carta. Con la punta dell’indice aggiungi le dita. Distribuisci le impronte su tutta la carta!

Altre idee per fare dei pacchi regalo originali possono essere l’utilizzo di una spugna immersa nelle tempere e poi appoggiata in varie zone della carta, oppure una patata o una carota intagliata da utilizzare come timbri o la parte laterale dei rocchetti o della pasta corta anch’esse da immergere nelle tempere e poi da utilizzare come timbri o, ancora, la plastica a bolle per imballaggio, colorata con un pennello e del colore da girare e schiacciare sulla carta da pacco.

Dopo aver fatto asciugare le tempere, impacchetta il regalo, completa i tuoi pacchetti con un bel nastro ed un bigliettino…che potrai creare utilizzando la stessa tecnica.

Consegna speciale.

Spedisci i tuoi biglietti in coloratissime e vivaci buste fatte da te. Taglia, piega, incolla e imbuca.

buste-colorate

Buste fatte a mano, cosa serve?

  • qualsiasi tipo di carta o cartoncino, vecchie riviste, fumetti, carta da regalo, qualsiasi tipo di carta che altrimenti avresti buttato. Puoi anche decorare la carta con tempere o adesivi.
  • Forbici
  • Colla
  • Adesivi, bottoni e tempere (solo se vuoi decorare le buste!)

 

BUSTA RETTANGOLARE

Taglia un rettangolo, puoi usare come sagoma un foglio A4, così sarai preciso. Poi piegalo in tre parti.

Incolla i lati esterni della parte inferiore e piega verso l’alto.

img_20161201_104259

Piega verso il basso la parte superiore. Ecco la tua busta!!!

Chiudi con un adesivo, ma prima non scordarti di mettere il biglietto!

 

BUSTA QUADRATA

Ritaglia un quadrato di circa 20 cm per lato e ruotalo in modo tale da avere un vertice in alto, uno in basso e due laterali, poi piega verso il centro gli angoli laterali e verso l’alto l’angolo inferiore. A questo punto incolla i tre angoli piegati verso il centro.

img_20161201_111624

Piega anche il lembo superiore e fermalo con un adesivo o incollando un bottone.

BUSTA DIPINTA

busta-dipinta

Puoi anche dipingere le buste, ad esempio, in questo caso abbiamo immerso una spugna (o in alternativa un foglio di carta stropicciato) nel colore e poi l’abbiamo usata come un timbrino per colorare una semplice busta azzurra (…fatta da noi!).

Auguri pop-up!

Perchè accontentarsi di auguru tradizionali? Puoi mandare specialissimi auguri pop-up tridimensionali!

Cosa serve:

  • Sagoma del biglietto
  • Fogli A4
  • Colla
  • Forbici
  • colori
  • Cartoncino colorato
  • Adesivi (facoltativi)

Come procedere?

  1. Piega a metà un foglio bianco e traccia il disegno dei pacchetti o dell’albero o del pupazzo di neve. Taglia soltanto lungo le linee continue. Tra le immagini trovi la sagoma del biglietto
  2. Taglia ora un cartoncino leggermente più grande del foglio bianco e piegalo a metà.
  3. Incolla il foglio bianco sul cartoncino, prestando attenzione a non incollare le parti mobili. Decoralo con adesivi (o disegni) natalizi che ti piacciono.
  4. Assicurati che le sagome dei regalio albero o pupazzo siano piegati verso l’esterno quando chiudi il biglietto così che all’apertura risultino in rilievo.

Pianta un regalo…

Ecco un regalo originale: un vaso dipinto. Metti il necessario all’interno, copri con il sottovaso e chiudi con un nastro.

Cosa serve?

  • un vaso ed il suo sottovaso
  • colori acrilici o tempere
  • sacchetti trasparenti di plastica
  • terra
  • ghiaia o sassolini
  • semi o bulbi di fiori o erbe aromatiche
  • un sasso o un foglietto da decorare
  • un’etichetta
  1. Prendi un vaso con il suo sottovaso, con i colori acrilici o le tempere, dipingili come preferisci.
  2. Riempilo con l’occorrente: un sacchetto di terra, uno di ghiaia, una busta di semi o dei bulbi e un foglietto decorato con l’immagine del fiore che nascerà.
  3. Taglia un nastro in due lunghi pezzi che incrocerai. Appoggia il vaso al centro e annoda i nastri in un bel fiocco.
  4. Termina con un’etichetta decorata

Piccoli pasticceri crescono

Bisogna arrendersi: quando arriva la brutta stagione non sempre si può andare a giocare fuori e allora una delle attività più belle da fare con i miei bambini è quella di cucinare insieme, cerchiamo di creare piatti sani e genuini ma, a volte, fare uno strappo alla regola non può che fare bene…divertimento e super piacere!!! E allora ecco la ricetta dei MUFFINS BUDINOSI che possono essere fatti dai bimbi ad eccezione “dell’infornata”. Chiaramente se i bimbi sono piccolini come i miei, serve una SUPERsupervisione!!!

Per l’impasto al cioccolato:

  1. 1 busta di budino al cioccolato
  2. 125g di mascarpone
  3. 60g di zucchero
  4. 60g di farina
  5. 3 cucchiai di succo di pera (io lo faccio con l’estrattore)
  6. 2 uova
  7. 1/2 bustina di lievito per dolci

Per l’impasto alla vaniglia:

  1. 1 busta di budino alla vaniglia
  2. 125g di mascarpone
  3. 60g di zucchero
  4. 60g di farina
  5. 3 cucchiai di latte (io, in certi periodi ho quello della nostra mucca)
  6. 2 uova
  7. 1/2 bustina di lievito per dolci

Gli strumenti necessari:

  • stampini per muffin
  • 2 ciotole
  • 2 cucchiai di legno
  • 1 teglia da forno
  • 1 setaccio

Questa ricetta è magica perchè trasforma il budino in deliziosi muffin. Una volta preparati tutti gli ingredienti, iniziate con l’impasto alla vaniglia: riunite in una ciotola il contenuto della busta di budino alla vaniglia, la farina setacciata con zucchero e lievito. Mescolate in modo che le polveri si uniscano bene; unite le 2 uova e mescolate un pò. Ora aggiungete il mascarpone e il latte ed amalgamate tutti gli ingredienti. Mettete la ciotola da parte e procedete allo stesso modo con l’impasto al cioccolato. Se usate i pirottini di carta, ricordatevi di inserirli in uno stampo più rigido, tipo quelli di alluminio usa e getta. Riempite gli stampini alternando i due impasti. Trasferite i muffin sulla teglia e poi dite all’aiuto cuoco (mamma o papà) di cuocerli in forno a 180° per 20 minuti circa. Se non siete sicuri della cottura, fate controllare ai vostri genitori con uno stuzzicadenti, se dopo averlo infilato nel muffin esce asciutto sono pronti!!! Fate sfornare e lasciate intiepidire i vostri dolcetti prima di servirli magari accompagnati da una tisana o da un estratto dio frutta! BUONA MERENDA!!!

Il buongiorno si vede dalla colazione.

In questi tre anni di “mammità” ho provato a proporre ai miei due cuccioli vari tipi di colazione, alcuni sono stati apprezzati tantissimo, altri un pò meno ma l’importante è assaggiare tutto e fare in modo di creare curiosità nel bambino affinché non si rinchiuda nel fatidico “non mi piace” senza nemmeno provare a mettere in bocca un pezzetto di quello che gli viene proposto. In inverno, poi, per me la colazione è quasi un rito sacro…

Come già descritto nelle ricette fatte con Bianca, noi apprezziamo molto lo yogurt da accompagnare con il muesli, al suo interno vi sono semi oleosi, molto importanti, la frutta a guscio e quella essiccata, che fornisce zuccheri semplici ed ha il contenuto vitaminico della frutta.

Un’alternativa gustosa è la ricotta mescolata con mezzo cucchiaino di miele (la cosa migliore) o di zucchero, che se lavorata un pochino con forchetta o cucchiaio diventa una piacevole crema.

Le composte di frutta da spalmare sul pane o su una fetta biscottata sono perfette e volendo si può aggiungere un velo di burro che, se assunto con moderazione, è un ottimo grasso per i bambini.

E se i vostri pargoli non amano la colazione dolce? Una fetta di pane leggermente tostato, meglio se integrale, accompagnato da una fetta di prosciutto crudo o cotto è una perfetta alternativa. Anche i formaggi sono una buona soluzione e più sono stagionati più sono digeribili, ad esempio si può ricorrere al parmigiano reggiano o al grana padano. Per quanto riguarda il pane possono essere fatte diverse proposte: pane di segale, di grano saraceno, ai 5 cereali o di farina di castagne che sono una buona fonte di amido ed energia come il pane semplice, ma sono anche interessanti per invogliare a nuove esplorazioni sul gusto. Ai sapori salati si possono accostare delle tisane, ad esempio alla frutta ma anche un succo di mirtillo o mela o una spremuta. (Io ho comprato l’estrattore per fare i succhi fatti in casa, un ottimo acquisto che consiglio vivamente!!! I bimbi ne vanno pazzi, bevono sia quelli di frutta che di verdura, tipo carote, arance e limone.)

Se dopo la colazione decidete di andare a fare una passeggiata o un giro da qualche parte non dimenticatevi di portare con voi uno spuntino perchè a volte IL LANGUORINO COGLIE DI SORPRESA… A me capita spesso che a metà mattina i bimbi mi dicano: “Mamma, ho fame!” Se amano il salato vanno bene dei pezzettini di parmigiano o grana. Un’ ottima alternativa sono una manciata di mandorle, noci o pistacchi non salati, tutti alimenti pratici da portare con sé. Va bene anche un pezzettino di cioccolata fondente. Anche la frutta essiccata è un ottimo snack: le rotelle di mele, i mirtilli, le albicocche, le banane, oppure la frutta fresca di stagione. Ricordate anche una scorta d’acqua oppure se fuori fa particolarmente freddo, preparate una tisana da mettere in un termos, scegliendo tra infusi alla frutta, alla mela, al mirtillo, dolcificati con una punta di miele.