Avere un Balù in casa… gioia e dolori!

Un animale domestico è un bene prezioso, è un componente effettivo della famiglia e per questo l’indispensabile è amarlo! Oltre alle gioie, però, ci sono anche dei “dolori”…

Il pregio principale è sicuramente il rapporto che si instaura tra l’animale ed i vostri bambini. La presenza di un cane, ad esempio, è uno stimolo importante per la crescita di un bambino. Tra il piccolo e l’amico “a quattro zampe” si instaura un rapporto molto particolare poiché il bimbo impara a rapportarsi con un essere vivente diverso da sé, adattandosi alle sue esigenze e riversando il proprio amore verso qualcuno diverso dai genitori. L’animale è in grado di creare un rapporto di affetto e di complicità, diventando un compagno di giochi e di scambi di affettuosità con cui il bimbo è capace di intendersi senza alcun bisogno di parole. Naturalmente, è compito nostro insegnare al bambino che il cane non è un giocattolo e che va sempre rispettato. Nel mio caso, Balù viveva con noi, ancora prima della nascita di Bianca; è stato necessario dargli il tempo per conoscere la nuova arrivata, al fine di evitare che la considerasse come un’intrusa e che ne diventasse geloso. Per tutta la gravidanza, ho cercato di fargliela conoscere, gli facevo appoggiare il muso sulla mia pancia, gi facevo sentire i calcetti, lasciavo che le desse qualche bacetto… non so se lui capiva ma io ho provato comunque!!! Quando Bianca è nata, ho preservato per Balù il primo pannolino sporco, la camicina della fortuna e la prima tutina che mio marito, la sera, gli ha fatto annusare lungamente!!! Ed anche nei 2 giorni successivi gli ha portato  “il profumo” di Bianca da odorare…  arrivati a casa la prima cosa che abbiamo fatto è quella di farli conoscere a vicenda, con molta attenzione ma anche con la sicurezza che Balù non le avrebbe mai fatto nulla di male!!! Non ho temuto niente del genere, né in quel momento, né MAI!!! E’ stata una conoscenza graduale ma credo che sia stato amore a prima vista… insomma il così detto COLPO di FULMINE!!! Stessa routine e stesso amore con l’arrivo di Pietro!!!

Per noi adulti vale , più o meno, la stessa cosa; la compagnia e l’affetto che un animale ti regala è un qualcosa di unico, è un amore incondizionato!!! La  sua fedeltà è un dono che solo lui ti può dare!!! Quando ti guarda con quegli occhi teneri, ti emozioni! Se ti fa arrabbiare e lo sgridi… la rabbia passa subito perché lui viene lì, ti guarda e ti chiede scusa senza usare le parole … e tu non puoi fare altro che accarezzarlo ed amarlo SEMPRE di più!

Alcune ricerche, inoltre, ci raccontano che avere animali in casa è salutare per i nostri figli, il rischio di ammalarsi diminuisce in quanto le difese immunitarie sono “più forti”!

Avere un animale significa anche, avere delle GROSSE RESPONSABILITA’!!! E questo non va MAI dimenticato… un animale non è un gioco, non è un soprammobile ma è un essere vivente che deve essere accudito, curato ed amato! La prima regola da osservare è quella di mantenere gli animali in buona salute rispettando il calendario vaccinale e portandoli dal veterinario periodicamente per visite di controllo. Occorre eliminare i parassiti dall’animale domestico con gli appositi prodotti in vendita, seguendo attentamente le modalità d’uso e le avvertenze allegate alla confezione per evitare la comparsa di fenomeni tossici nell’animale e nell’uomo. (E’ quindi, necessario, affrontare delle spese…)

Bisogna lavare accuratamente le ciotole contenenti il cibo e le vaschette per l’acqua, pulire di frequente e a fondo cucce, brande, poltrone ecc…  Balù possiede una poltrona tutta sua (noi  4, un divano da 3 posti vecchio e scomodissimo!), sopra la quale posiziono teli ed asciugamani che cambio ogni 2 giorni (quindi almeno una lavatrice a settimana è dedicata alle sue cose!)

La pulizia della casa richiede diverso tempo, ogni santissimo giorno!!! Io mi sveglio presto e prima che i bimbi  si alzino, tolgo i teli dalla poltrona e li metto fuori, passo aspirapolvere e straccio con tanto di disinfettante in tutta la casa! Poi uso i vari piumini e straccetti cattura polvere per gli eventuali peli rimasti. Quando i bimbi sono svegli passo alla pulizia della camera. Balù non dorme con noi ma può entrare nelle varie stanze quando vuole, ad esempio se la notte ha bisogno di fare la pipì, entra in camera e” ci chiama”… Naturalmente i bisogni li fa fuori casa. Quando era piccolino,però, ho asciugato e raccolto un sacco di pipì e cacche sparse per tutto il soggiorno… tenete conto anche di questo se volete adottare un cucciolo!!! Da piccoli sono come i nostri figli… bisogna insegnargli gradualmente a diventare “autonomi”!

Ovviamente avere un animale domestico è possibile se si ha un ambiente adatto, avere un bel giardino o un terrazzo spazioso può essere favorevole, l’importante è tenere conto delle esigenze dell’animale…

Balù è molto fortunato perché è libero di scorazzare nei prati intorno a casa e di giocare con molti “amici” quali il vitellino e l’asinello, ma anche in questo caso dei contro (PER LA SOTTOSCRITTA!!!) ci sono!!! E’ più esposto al rischio di entrare in contatto con i parassiti (nel bosco vicino casa girano cerbiatti, cinghiali, tassi, volpi…) e giocando con degli animali “da cortile” è spesso da lavare dalla testa ai piedi…

Quindi armatevi di TANTO AMORE  ma anche di TANTA MA TANTA PAZIENZA!!!

Annunci